Forlì Volley – Zinella Volleybol 3-0 (25-18 25-16 25-15)


Quella di sabato poteva essere una partita complicata per i ragazzi di Villafranca: privi di Giusti, Fiorentini, Lorenzo Marchetti e Agostini e con Piraccini assente tutta la settimana per motivi di lavoro, i nostri giocatori sfoderano invece un’ottima prestazione, aggiudicandosi l’intera posta in circa un’ora di gioco.
La cronaca – In campo la squadra si presenta con il solito Ricci al palleggio, Colasurdo come opposto, Mazziotta-Rughi al centro e l’inedita coppia Marchetti-Zattini di banda, con Fabbri libero.
L’inizio della partita vede i ragazzi di Villafranca commettere qualche imprecisione di troppo. Bologna ne approfitta per restare in contatto (5-3, 6-7, 9-9) fino al momento in cui i ragazzi trovano le misure e scavano un piccolo divario (16-13, 20-17) che consente di arrivare tranquilli a fine set (25-18).
Il 2° set comincia come è finito il precedente: l’efficacia si vede soprattutto in fase di difesa, dove la gestione dei palloni difficili permette ai ragazzi di partire subito forte (4-2, 8-5, 11-6) gestendo agevolmente il vantaggio fino al termine del set (25-16).
Nel 3° set il Bologna parte meglio e sfrutta l’unico momento di flessione dei padroni di casa con una buona serie in battuta del proprio palleggiatore, portandosi avanti (1-4). La reazione dei forlivesi non tarda ad arrivare: un attacco di Zattini e un muro di Rughi riportano la situazione in parità (6-6), riuscendo così a smorzare l’entusiasmo degli ospiti che, da quel momento, ricominciano a soffrire le nostre bande e calano di incisività in attacco. Il set scorre via piuttosto tranquillo, con i ragazzi che incrementano gradualmente il divario (13-10, 15-11, 20-14) fino al termine del set (25-15).

Prova positiva dei ragazzi, che consente di mantenere alto il morale (e strappa una promessa di porzione extra di pasticcini al Commendator Paolo Cicognani) in vista del match di sabato prossimo a San Mauro Pascoli, in quello che sarà la rivincita della sfida vista l’anno scorso in 1° divisione.